This Day in Music

22 Aprile 2013: ci lascia Richard Pierce Havens

Richie Havens, nato a Brooklyn il 21 gennaio 1941, e morto lo scroso 22 aprile 2013, è stato un cantante e chitarrista statunitense, afroamericano, noto soprattutto per la sua particolare pennata, vigorosa e veloce, e per il suo incredibile senso del ritmo.

In alcune registrazioni, la sua chitarra è accompagnata da quello che sembra il suono di una batteria, e che in realtà è il rumore del suo piede che batte il tempo. La fama di Havens iniziò nella scena folk del Greenwich Village, lo stesso contesto in cui emersero musicalmente artisti come Joan Baez e Bob Dylan. Nel 1969, Havens fu il primo artista a salire sul palco del Festival di Woodstock.

Fu accolto con applausi scroscianti e continuò a suonare bis fino a esaurire tutto il proprio repertorio. Alla fine, decise di improvvisare una versione del brano Motherless Child con l’aggiunta della parola “freedom” (libertà) ripetuta ad infinitum. Questo brano diventò un successo internazionale. In una intervista pubblicata su “Rolling Stone”,John Lennon disse di Richie Havens: “He plays a pretty funky guitar” (Suona una chitarra molto funky).

{youtube}W5aPBU34Fyk{/youtube}

Commenta

Click here to post a comment