Notizie di Musica

Partito da Toronto il nuovo Tour di Zucchero negli Usa

E’ partito pochi giorni fa da Toronto il nuovo tour di Zucchero nel continente americano, e non a caso denominato “Americana tour 2014”, prima con dodici date in Canada, poi ‘coast to coast’ negli Usa, con ben circa 40 concerti, anche in posti dove difficilmente un artista italiano si avventura.

Si annuncia “un tour bello tosto – dice Zucchero – non solo qualche concerto per comunita’ italiane forti; desidero vedere e capire la reazione di un pubblico americano che sa qualcosa di me ma non mi ha mai visto dal vivo. E’ una vera sfida. Con la famiglia si parlava da tempo di fare un viaggio ‘coast to coast’ in America ma io non sono bravo a fare il turista per cui ho chiesto al mio manager di mettere in piedi un tour vero e proprio. Macineremo chilometri su chilometri e attrezzati, come si faceva negli anni 70 e ancora lo fanno i cantanti country, con sleeping bus, dove pero’ non manca nulla, dai letti alla tv, bagni, docce, frigoriferi ecc. Prendero’ molti appunti di viaggio , alcuni ci saranno sul mio sito, e magari trovero’ ispirazioni per il prossimo album”. Sul palco con Zucchero sono in 4: Polo Jones al basso, Kat Dyson chitarre e voci, Adriano Molinari alla batteria, Nicola Peruch alle tastiere. In alcune citta’ ci saranno anche musicisti del luogo. Zucchero cantera’ soprattutto in italiano, a parte qualche cover o qualche brano che in passato aveva gia’ tradotto in inglese e spagnolo. Un appuntamento speciale e’ quello che si annuncia per il 23 aprile al Madison Square Garden Theatre di New York. Dopo il famoso concerto al Royal Albert Hall di Londra, ZU&CO arriva in America con tanti amici: Sam Moore, Chris Botti, Fher Olver cantante dei Mana’, Dolores O’Riordan (Cranberries) e altri amici italiani con i quali ha collaborato in passato, a comincire da Elisa. “Una grande artista – dice Zucchero – che ho sempre stimato. Insieme abbiamo scritto “Luce”, il suo modo di scrivere e cantare e’ internazionale”. Poi anche Fiorella Mannoia, “con lei ho condiviso il palco per ‘Italia Loves Emilia’ a Campovolo, poi ci siamo conosciuti meglio e ci siamo promessi di fare qualcosa assieme, ecco l’occasione giusta. Voce sensuale e unica”. Quindi Jovanotti, “ormai lui e’ newyorkese…ci siamo sentiti e ha detto ‘oh dai che spacchiamo tutto’. E altri che arriveranno…”.

Commenta

Click here to post a comment